Hotel La Suite Matera

Sui Sassi, un'accoglienza di lusso.

È quella che propone l’Hotel La Suite di Matera, recentissimo progetto di hotellerie d’eccellenza che è un giusto mix di firme top nel design e negli arredi e di ospitalità Made in Italy.

Un punto di connessione tra antico e contemporaneo, tra ospitalità e lusso, tra design e accoglienza. E ovviamente tra Matera e il mondo. Questo è stato progettato e costruito per essere l’Hotel La Suite Matera, un raffinato albergo a cinque stelle, all’interno del quale ogni dettaglio è stato pensato apposta per regalare un’esperienza di eccellenza che ogni ospite può sentire cucita su misura per sé. Come ci racconta Rita Tamburrino, owner della struttura, ma soprattutto “padrona di casa” fiera dell’hotel che ha realizzato.

«Io – ci racconta – vengo dal mondo dell’edilizia e non da quello dell’ospitalità tanto è vero che il primo progetto che doveva investire quest’area, che era già da anni di proprietà della mia famiglia, avrebbe dovuto riguardare la costruzione di un condominio. Riflettendo poi sul fatto di trovarsi nel pieno centro storico di un gioiello turistico italiano e internazionale come Matera, ci siamo accorti che poteva essere una bellissima occasione entrare nell‘ospitalità, coronando un progetto di accoglienza di lusso contemporaneo che da sempre mancava in città. Abbiamo subito pensato così a un albergo con un taglio più internazionale e business che permettesse a ospiti in arrivo da ogni dove di fare un’esperienza unica, che permettesse loro di capire che conoscere e vivere Matera significa guardarla costantemente da diverse prospettive, per ammirare tutto quello che c’è di unico, dall’antico quartiere dei Sassi al Duomo, dal Castello del Conte Tramontano alle vivaci vie centrali, dalle chiese agli ipogei del Piano».

Ecco che ritorna la filosofia della connessione: come però tradurre concretamente le espressioni vitali del luogo e soprattutto convertirle in linguaggio decisamente alberghiero? «Ci siamo affidati con fiducia al lavoro dello Studio Marco Piva che ha curato tutto quello che ha riguardato architettura, interior design e light design all’Hotel La Suite Matera», aggiunge Rita Tamburrino. Ed è così che l’albergo materano si presenta davvero puro ed elegante nella forma, essenziale negli spazi fluidi ma insieme espressione di un’architettura funzionale. Quella cioè di un edificio trionfante, la cui progettazione è ispirata intuibilmente alla corrente novecentesca del razionalismo italiano, espressa nella mancanza di decorativismo per promuovere un’autenticità che va a integrarsi concretamente nel centro storico di Matera. Fedele al concetto secondo il quale gli hotel sono macchine polifunzionali Marco Piva, progettista le cui creazioni sorprendono da sempre nella loro fluida ricercatezza, funzionalità e sobrietà, ha dato vita a un edificio singolare, la cui unicità sta nella reinterpretazione in chiave contemporanea della tradizione, anche per quanto riguarda la concezione degli spazi, sia comuni che privati. Nel progetto di interior design ad esempio, gli ampi spazi sono caratterizzati da giochi prospettici, elementi iconici e uso scenografico della luce. L’atmosfera è resa accogliente in tutte le aree dell’hotel, dagli spazi comuni alle camere, pensata per concedere un rilassamento visivo all’occhio umano. L’Hotel La Suite Matera vuole rispondere così alle nuove richieste provenienti dal mercato dell’ospitalità in una città sempre più proiettata verso il turismo.

 

Quelle suite a misura di relax

«Nell’Hotel La Suite – continua la proprietaria – mettiamo a disposizione dei clienti 40 suite di diverse metrature, dotate di spazi flessibili e complementi d’arredo su misura – dalle lampade alle testate dei letti, ai bagni – tutti caratterizzati da un cromatismo omogeneo che rimanda alla domesticità». Ecco allora che tutti gli appartamenti offrono una grandezza compresa tra i 30 e i 80 metri quadri, potendo ospitare al massimo due persone e dividendosi in ben 5 tipologie differenti: Comfort Suite, Comfort Suite Deluxe, Elegance Suite, Elegance Suite Deluxe, Panoramic Suite. <Il progetto nato con lo Studio Marco Piva vuole proporre agli ospiti un albergo che è una vera “seconda casa”, ma allo stesso tempo anche un luogo per staccare dalla quotidianità e rilassarsi, senza per questo dover rinunciare al comfort. Anche se siamo oggettivamente in tempi difficili – aggiunge Rita Tamburrino – con la pandemia che ha colpito duro tutti, l’estate è stata una boccata di ossigeno e ad agosto 2020 devo dire che abbiamo avuto un’occupazione maggiore a quella dello stesso mese dell’anno precedente. E non è poco perchè proprio nel 2019 a Matera le riprese del prossimo film della serie di “007 – James Bond” avevano portato una ventata di turismo internazionale in città. E il futuro? Ripartire, comunicando le caratteristiche uniche della destinazione Matera alla quale fa capo una sicurezza igienica e sanitaria che anche i numeri della pandemia confermano. Il motivo è che Matera è una città “aperta” nella quale si sta quasi sempre “en plein air”. L’incognita resta indubbiamente il turismo internazionale, ma l’uscita a Natale 2020 proprio del film di James Bond potrebbe essere un primo traino come fu anni fa sempre per Matera un’altra famosa pellicola, “La passione di Cristo”. Conquistare la fiducia dell’ospite, oggi come ieri, resta comunque a mio avviso il fattore chiave. La stessa fiducia che a me arriva dai partner che scelgo e che considero sempre per il mio hotel come veri e propri “alleati”. E sono aziende che come me sanno che la qualità è l’elemento che in albergo oggi fa davvero la differenza. Un’eccellenza che si respira in molti ambiti, primo tra i quali c’è di sicuro quello del buon sonno che in ogni tipo di hotel spicca e che colpisce ogni tipo di cliente. Dal turista “normale”, che poi chiede notizie sul materasso per comprarlo a casa sua, all’emiro che viola i protocolli di sicurezza per farsi una “pennichella” in più. E noi con Dorelanpartner di eccellenza vera al quale siamo arrivati grazie alla consulenza dell’agenzia specializzata Are You Hotel di Daniele Scriva, abbiamo capito subito di avere trovato il fornitore perfetto, come ci hanno poi confermato i feedback degli ospiti, perchè chi si occupa di accoglienza lo sa da sempre: il passaparola è la migliore pubblicità che si possa avere».

Iscriviti alla nostra newsletter: