Masseria Torre Coccaro

Qualità, natura e charme in Masseria

 

È la pugliese e raffinata Torre Coccaro, struttura a cinque stelle che propone una ricetta di accoglienza che unisce la tradizione all’eccellenza, l’eleganza al relax.

«Oggi più che mai l’esperienza di ospitalità e di soggiorno in hotel si concentra sulla qualità: dai più piccoli dettagli quotidiani agli aspetti più importanti che fanno parte di una proposta alberghiera di lusso come la nostra». Vittorio Muolo, owner della pugliese e splendida Masseria Torre Coccaro, non ha dubbi su quello che bisogna fare per soddisfare i propri ospiti, soprattutto in tempi difficili per l’industria dell’accoglienza come quelli che stiamo vivendo. «È stato un anno difficile questo – racconta il proprietario della tenuta le cui origini risalgono al XVI secolo – che però ha avuto come risultato una stagione estiva lunga. Per noi che di solito abbiamo appena il 12% di clientela italiana su una netta maggioranza di ospiti stranieri c’è stato un cambiamento. Durante la stagione invernale invece lavoriamo tutti i weekend con moltissima clientela nazionale. Quello che però oggi, a prescindere dalla provenienza, si nota tantissimo è la voglia delle persone di staccare dalla quotidianità e di stare bene. Di fare un’esperienza di bellezza e di qualità ma che insieme possa garantire sicurezza. Ecco perchè nella nostra ricetta di hotellerie di alto livello ora abbiamo aggiunto il protocollo di sanificazione tramite ozono delle camere a ogni cambio di ospite, oltre alle pulizie approfondite e complete che naturalmente ogni giorno facciamo nelle stanze come in tutta la struttura e negli ambienti comuni. E penso proprio che continueremo a sanificare come viene richiesto oggi perchè comunque è una di quelle buone pratiche, da mantenere anche quando questa situazione finirà. A tal proposito devo dire che il futuro del turismo lo vedo, almeno a breve termine, soprattutto leisure e quindi con maggiore possibilità di business per strutture come la nostra con vicinanza alla natura e al mare. Problemi invece continueranno ad averli gli hotel a vocazione più mice e congressuale, perchè le grandi aziende al momento hanno congelato quasi tutti i tipi di eventi».

 

Quando la storia si unisce al lusso

«La nostra visione di business – aggiunge Vittorio Muolo – si fonda da sempre su una coerenza di prodotto che deriva da una visione precisa. La nostra accoglienza è da sempre molto legata alla tradizione e al territorio, da un punto di vista enogastronomico e non solo, con la natura in primo piano, per viverla, ma anche per attività di relax come lo yoga o i giri in bicicletta nelle campagne». D’altronde la Masseria Torre Coccaro è posta in una vasta tenuta di 20 ettari, posizionata a pochi passi dal mare, della quale fa parte un’immensa coltivazione di ulivi, mandorli e carrubi. Ecco perchè la struttura, pur essendosi trasformata in un elegante e raffinato resort a cinque stelle, conserva intatta la capacità di far godere agli ospiti di quei piaceri semplici ma ricercati della vita agreste. Così, passeggiando nel cortile della Masseria si fanno scoperte straordinarie: a partire dall’antica cappella risalente al 1730, tutt’ora consacrata, dove la gente del vicino borgo di pescatori di Savelletri si recava in processione; per poi passare all’interno di una tufara, la cava dove venivano tagliati i tufi per costruire la masseria, diventata oggi l’orto giardino; ancora per passeggiare sotto l’antico pergolato, dove si possono ammirare i metodi ingegnosi dell’antica irrigazione per caduta. A tutto ciò ovviamente poi oggi si aggiungono anche 36 tra camere superior, junior suite e suite oltre a una scelta enogastronomica unica e a km zero che si declina in 4 “indirizzi”: il Ristorante Egnathia di cucina tipica pugliese, il Ristorante Le Palme di Masseria Maizza con cucina pugliese creativa, il Ristorante Cabana a bordo piscina con piatti freschi del territorio e il Ristorante del Coccaro Beach Club con pesce, sushi e pizza. «Torniamo alla centralità della qualità – conclude il manager – a tavola ma non solo. Ha una parte fondamentale anche il sistema letto: abbiamo scelto di affidarci a un partner a 360 gradi come Dorelan, azienda che è stata in grado di fornirci una qualità superiore per il riposo che, a livello di ospitalità, fa davvero la differenza. Anche solo per il fatto che in vacanza a letto passi molte più ore di quanto non fai a casa tua. Dorelan mi ha conquistato sia per gli standard di eccellenza dei suoi prodotti sia per la capacità di seguire alla perfezione le necessità tailor-made del cliente».

 

Iscriviti alla nostra newsletter: